don Luciano Vitton Mea – Commento al Vangelo del 9 Ottobre 2021

55

La Parola stordisce di gioia: una luce è spuntata per colui che è reso giusto dalla conoscenza di Dio. Il Signore è un rifugio per il suo popolo e sarà per noi vino e latte e acqua fresca, qui, proprio qui, dove la vita ha devastato e spezzato, dove il male sembra ingoiare tutto, dove la prepotenza appare unica legge riconosciuta.

Qui, proprio in questa nostra terra che ci appare così desolata e brancolante nel buio, appare la gloria del nostro Dio. Un uomo di Nazareth che parla parole di uomini, nutrito da un seno di donna. Incontralo: stordisce di gioia, la bocca si apre al sorriso del grido che canta beata quella donna piena di grazia! E lui, traboccanza di Dio, ci apre il tesoro pronto per noi. Beato sei tu. […]

Continua a leggere il commento di don Luciano sul sito nondisolopane.it


Articolo precedentedon Franco Mastrolonardo – Commento al Vangelo di oggi – 9 Ottobre 2021
Articolo successivoPaola Pizzelli – Commento al Vangelo del 9 Ottobre 2021