don Luciano Vitton Mea – Commento al Vangelo del 5 Dicembre 2021

84

“….Voce di uno che grida nel deserto: Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri! Ogni burrone sarà riempito, ogni monte e ogni colle sarà abbassato; le vie tortuose diverranno diritte e quelle impervie, spianate….”

Se preparare la via del Signore può essere un compito pesante, pur pregustando la gioia di un incontro, stiamo tranquilli: è lui che ci offre una strada piana su cui camminare, alla luce della sua misericordia, nella sicurezza del suo incoraggiamento, all’ombra della sua gloria. Accogliamo l’invito!

Preparare la strada vuol dire decidersi a tornare a colui che ci offre tutto questo, vuol dire deporre la veste della tristezza e osare quella della luce che ci viene dalla sua parola, vuol dire alzarsi e scrutare l’orizzonte per vedere già nella nostra vita i segni della sua venuta. Vuol dire indossare il vestito della speranza: saper leggere alla luce della parola di Dio gli avvenimenti riconoscendo in essi come egli agisce, come ci ama, salva e chiama con un nome nuovo di pace, il suo. […]

Continua a leggere il commento di don Luciano sul sito nondisolopane.it


Articolo precedentedon Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 5 Dicembre 2021
Articolo successivoRaffaella – Commento al Vangelo del 5 Dicembre