don Luciano Vitton Mea – Commento al Vangelo del 4 Marzo 2022

126

- Pubblicità -

Forse hai paura a dividermi, temi che tra le mani ti resti ben poco…
Ma ricorda quello che ha fatto Gesù: mi ha fatto cercare e trovare dai scuoi discepoli, mi ha preso tra le sue mani, ed ecco che la matematica umana è stata sostituita da quella divina.
La divisione è divenuta moltiplicazione, il poco è diventato tanto, la folla affamata è stata saziata: non solo con il pane di farina ma anche con il pane della parola.
Pregando il Padre sei invitato a richiedermi ogni giorno, perché nelle mie due sillabe è racchiuso tutto ciò che cerchi e desideri per dare senso e dignità alla vita tua e del tuo prossimo.
Accogli questo invito di Gesù e insieme a lui dividi con i tuoi fratelli tempo, attenzione, amicizia, fede, speranza, amore: vedrai ripetersi il mistero del pane diviso moltiplicato.[…]

Continua a leggere il commento di don Luciano sul sito nondisolopane.it


Articolo precedentedon Domenico Bruno – Commento al Vangelo del 4 Marzo 2022
Articolo successivoArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 4 Marzo 2022