don Luciano Vitton Mea – Commento al Vangelo del 31 Dicembre 2021

82

Figlioli, è giunta l’ultima ora… Devo ammettere che questa mia affermazione, presa così alla lettera e con quel che segue, suona un po’ lugubre oggi, ultimo giorno dell’anno.
In compenso l’inizio della pagina del mio vangelo ridona speranza, ci riporta al principio di tutto, al fondamento del nostro essere.
Siamo nel tempo che scorre inesorabile, un giorno dopo l’altro, un anno dopo l’altro, la nostra vita passa e se ne va; ma c’è in noi una scintilla che non viene spenta dalla morte, che è promessa di una vita piena, senza fine.
La luce che è da sempre si è calata nelle nostre tenebre, l’eterno è entrato nel tempo, il Dio della vita ha assunto la nostra carne mortale e l’ha riscattata dalla sua caducità.
Io, Giovanni, l’ho visto, udito, toccato, e ve lo annuncio.[…]

Continua a leggere il commento di don Luciano sul sito nondisolopane.it


Articolo precedentedon Franco Mastrolonardo – Commento al Vangelo di oggi – 31 Dicembre 2021
Articolo successivoEnzo Bianchi – Commento al Vangelo del 31 Dicembre 2021