don Luciano Vitton Mea – Commento al Vangelo del 24 Ottobre 2021

62

“…..E Gesù gli disse: «Va’, la tua fede ti ha salvato». E subito vide di nuovo e lo seguiva lungo la strada..”
La pagina evangelica ci provoca ad un percorso di fede alla luce del criterio di autenticità di un vedere che sconfigge la cecità esistenziale. La domanda provocante che emerge da questa pagina è: quando vediamo davvero? Cosa vediamo?

Bartimeo comincia a vedere Gesù anche quando tutto è per lui buio e informe. Nessuno riesce a farlo tacere! Il suo desiderio di vedere pienamente si esprime in una domanda rivolta a quel Nazareno già visto e riconosciuto nel cuore. Per lui, balzare in piedi, andare verso Gesù, esprimere per l’ennesima volta la sua domanda, significa acquisire uno sguardo nuovo per il senso della sua vita.

Non è più un uomo costretto alla dipendenza degli altri, mendicando compassione e sostentamento; è un uomo libero e nuovo, che procede dietro a Gesù nel cammino della vita. […]

Continua a leggere il commento di don Luciano sul sito nondisolopane.it

 


Articolo precedentedon Federico Boetti – Commento al Vangelo del 24 Ottobre 2021
Articolo successivoMaria Soave Buscemi – Commento al Vangelo del 24 Ottobre 2021