don Luciano Vitton Mea – Commento al Vangelo del 24 Marzo 2022

93

- Pubblicità -

Ma cosa volete di più?
Quali segni andate cercando?
Perché continuate a pensar male?
Potesse capitare a voi quello che ho passato io!
Allora abbassereste un po’ la cresta, riconoscereste che quel Gesù di cui dubitate è veramente l’unico capace di sconfiggere le forze del Maligno, altro che suo alleato! Vi starebbe bene diventare muti come ero io prima!
A parte che non direste più sciocchezze, sperimentereste sulla vostra pelle cosa vuol dire essere schiavi dello spirito del male.
E che meraviglia quando quell’uomo, forte della potenza di Dio, mi ha ridato la capacità di comunicare, mi ha fatto uscire da quella pesante armatura che opprimeva la mia vita!
Ed ora sono libero, posso gridare con gioia la mia fede, e le prime parole sono state per il mio guaritore: Gesù, voglio stare sempre con te! […]

Continua a leggere il commento di don Luciano sul sito nondisolopane.it


Articolo precedentedon Franco Mastrolonardo – Commento al Vangelo di oggi – 24 Marzo 2022
Articolo successivoArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 24 Marzo 2022