don Luciano Vitton Mea – Commento al Vangelo del 18 Ottobre 2021

82

“…In qualunque casa entriate, prima dite: “Pace a questa casa!”….

Celebrando la festa dell’Evangelista Luca riceviamo la certezza che in tutto il corso della storia è vicino a noi il Regno di Dio! L’odierno brano evangelico ci invita ad essere a nostra volta annunciatori di questa assoluta novità. Sempre il Signore invierà i messaggeri del suo Vangelo in un mondo sempre popolato da lupi che non amano la pace. Ecco perché è necessario pregare.

La preghiera è fondamentale per cooperare al dono della salvezza, per la quale ogni uomo è chiamato a divenire figlio della pace. Senza una vera e profonda relazione con Dio, nulla cambierà nel mondo, perché non muta il cuore dell’uomo. Ognuno di noi può cambiare solo a condizione di sentirsi amato. San Luca ci dona il Vangelo come testimonianza dell’amore di Dio per ogni uomo. […]

Continua a leggere il commento di don Luciano sul sito nondisolopane.it


Articolo precedentedon Domenico Bruno – Commento al Vangelo del 18 Ottobre 2021
Articolo successivodon Franco Mastrolonardo – Commento al Vangelo di oggi – 18 Ottobre 2021