don Luciano Vitton Mea – Commento al Vangelo del 17 Novembre 2021

30

Signore, la nostra fede in te, il nostro amore si deve vedere dall’attesa fiduciosa del quando sceglierai di mostrare più evidente la tua presenza. Dobbiamo accettare in pace il buio dell’attesa, la parvenza di sconfitte e di vuoti, credendo che tu sempre rimani con noi e ci affidi il compito di portare frutti per noi e per gli altri.

Occorre che ci sia solo un nostro impegno a restituire a te tutto quello che ci affidi nella tua grande bontà, senza trattenere nulla per noi.
Fa’ che siamo servi fedeli e attivi che trafficano le capacità loro donate per
rendere poi tutto a te.
Aiutaci a seguirti senza indecisioni, come quei sette fratelli che preferirono morire fra i tormenti piuttosto che andare contro le leggi di Dio e obbedire agli ordini dei potenti.

Tu, il significato della vita, hai scelto di proporti nella debolezza, senza imporre la tua infinita realtà.
Noi vogliamo affidarci e seguire te anche nel buio, perché tu sei l’unica vera luce. […]

Continua a leggere il commento di don Luciano sul sito nondisolopane.it


Articolo precedentedon Mattia – Commento al Vangelo del 17 Novembre 2021
Articolo successivop. Giovanni Nicoli – Commento al Vangelo del 17 Novembre 2021