don Luciano Vitton Mea – Commento al Vangelo del 15 Marzo 2022

62

- Pubblicità -

Oggi Gesù ci invita a non dare importanza a chi si crede di averne.
Soprattutto se la prende con chi pensa di poter consigliare gli altri proponendo delle cose che non fa.
Succede anche oggi.
E’ bene non pretendere dall’altro quello che io non faccio, come regola generale.
C’è molto da imparare dagli altri, ma basandosi più su ciò che fanno che su ciò che dicono.
Quindi non presumere di essere chissàchi.
ma anche non pretendere dall’altro chissàcosa.
Ma quand’è che come i farisei, metto sull’altro pesanti fardelli? Ogni volta che pretendo che sia diverso da quello che è.
Quando lo faccio?
Molto semplice: ogni volta che mi arrabbio con qualcuno, appunto perché vorrei che fosse diverso.
A volte si fa anche con Dio! […]

Continua a leggere il commento di don Luciano sul sito nondisolopane.it


Articolo precedenteEnzo Bianchi – Commento al Vangelo del 15 Marzo 2022
Articolo successivoSuor Antonietta Potente – Commento al Vangelo del 15 Marzo 2022