don Luciano Vitton Mea – Commento al Vangelo del 14 Marzo 2022

107

- Pubblicità -

Gesù nel Vangelo di oggi ci ammonisce: “Siate misericordiosi come è misericordioso il Padre vostro.”
La conversione che Gesù vuole compiere in noi non consiste nel dare un giro appena per invertire il sistema, perché in questo modo nulla cambierebbe.
Egli vuole cambiare il sistema.
La novità che Gesù vuole costruire viene dalla nuova esperienza che lui ha di Dio Padre, pieno di tenerezza, che accoglie tutti, buoni e cattivi, che fa brillare il sole sui buoni e sui cattivi e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti.
Il vero amore non dipende, né può dipendere, da ciò che io ricevo dall’altro.
L’amore deve volere il bene dell’altro indipendentemente da ciò che lui fa per me.
Poiché così è l’amore di Dio per noi.
Egli è misericordioso non solo verso i buoni, ma con tutti, perfino con “gli ingrati e i malvagi”. […]

Continua a leggere il commento di don Luciano sul sito nondisolopane.it


Articolo precedentedon Mattia – Commento al Vangelo del 14 Marzo 2022
Articolo successivoEnzo Bianchi – Commento al Vangelo del 14 Marzo 2022