don Luciano Vitton Mea – Commento al Vangelo del 10 Dicembre 2021

78

“…..Vi abbiamo suonato il flauto e non avete ballato, abbiamo cantato un lamento e non vi siete battuti il petto!……..”

A che gioco sto giocando? Gesù scuote quell’aspetto della mia umanità fa parte di me così simile ai bambini capricciosi. Bambini che non sanno impegnarsi in nessun gioco. Uno è troppo allegro, l’altro è troppo triste. “Vi abbiamo comunicato la scienza del regno dei cieli che porta gioia, manon l’avete ricevuta con gioia; vi abbiamo proferito parole severe di minaccia e castigo, ma non vi siete pentiti dei vostri peccati” (Origene). Tutte scuse. La realtà è che non ho voglia di giocare. Di lasciarmi coinvolgere. Colpevolmente incapace di prendere posizione. Né freddo, né caldo mi ricorda impietosamente Apocalisse. Spirito Santo, aiutami a uscire dalla mia tiepidezza. Ricordami le regole del gioco. Sostienimi nel giocarmi per il Vangelo, senza giocare con il Vangelo. […]

Continua a leggere il commento di don Luciano sul sito nondisolopane.it


Articolo precedentep. Giovanni Nicoli – Commento al Vangelo del 10 Dicembre 2021
Articolo successivoArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 10 Dicembre 2021