don Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 9 Dicembre 2021

87

«Chi ha orecchi, ascolti!».

Ascoltare e sentire sono due verbi simili ma che sostanzialmente esprimono due concetti diversi. Sentire vuol dire percepire qualcosa attraverso i sensi. Ascoltare invece significa porgere attentamente l’orecchio. Ciò significa che per sentire non c’è bisogno delle orecchie ma per ascoltare sì. E noi preferiamo ascoltare o sentire?

Spesso sentiamo gli altri ma ci rammarichiamo se non siamo ascoltati; nei rapporti interpersonali ci sentiamo ma non ci ascoltiamo; basiamo un nostro giudizio su un sentito dire piuttosto che sull’ascolto dei fatti. Oggi Gesù chiede di essere ascoltato a partire dalla grande lezione di vita che Giovanni Battista ci ha donato.

Egli ha saputo ascoltare la Parola di Dio e annunciarla agli uomini innanzitutto con la sua vita. Da Giovanni impariamo che ascoltare la Parola di Dio significa farla uscire dal sentito dire o dalle impressioni personali dettate dai sensi. Il Male esiste ma soprattutto esiste il Bene che grida nel cuore del mondo ma corre il rischio di non essere ascoltato perché preferiamo sentire il rumore del male. In questo tempo di Avvento impariamo ad ascoltare bene il Bene che Dio ci ha fatto e che continua a farci attraverso la sua Parola.

Chi ha orecchi, ascolti!

Buon cammino di Avvento, insieme.


Fonte: il sito di don Ivan Licinio oppure la sua pagina Facebook oppure il canale Telegram

Articolo precedenteVangelo Daily – Lettura e Commento al Vangelo del 9 Dicembre 2021
Articolo successivoFabrizio Francesco Campus – Commento al Vangelo del giorno – 9 Dicembre 2021