don Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 8 Settembre 2021

65

NATIVITÀ DI MARIA
«Genealogia di Gesù Cristo figlio di Davide, figlio di Abramo».

Dietro quello che può sembrare un noioso e lungo elenco di nomi, si nasconde un messaggio bellissimo! Questa lunga serie di generazioni è in realtà la sintesi di una storia vivente, spesso anche di peccatori, che è stata condotta da Dio verso la nascita di Gesù.

Questo vuol dire che non stiamo parlando di miti e leggende ma di qualcosa di concreto, di incarnato perché dietro al nome di Gesù, Giuseppe e Maria c’è una storia fatta di tanti altri nomi e dietro ogni nome c’è una vita e dietro ogni vita c’è una storia unica. Gesù perciò abita la nostra storia anche quando questa è discutibile.

Dovremmo guardare alla nostra vita con gli occhi di Dio, partendo da quello di buono che ancora custodiamo e fidandoci di più di noi stessi così come Lui si è fidato dell’umanità di Maria per compiere il suo disegno di salvezza. Dall’altro lato non potremo mai ringraziare a sufficienza la Vergine per essersi fidata di Dio e aver pronunciato il suo “Eccomi”.

Allora ripartiamo da noi stessi per riscrivere la nostra storia insieme con Dio. Può essere difficile, ma non impossibile. Come a Maria e Giuseppe anche a noi Dio ripete oggi: non temere!

Buon cammino, insieme.


Fonte: il sito di don Ivan Licinio oppure la sua pagina Facebook oppure il canale Telegram

Articolo precedenteDon Fabrizio Della Bella – Commento al Vangelo del 8 Settembre 2021
Articolo successivoArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 8 Settembre 2021