don Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 8 Ottobre 2021

57

«Ogni regno diviso in se stesso va in rovina».

La divisione è sempre opera del Male e tutto è subordinato ad essa. Quando, ad esempio, cediamo alla superbia o all’egoismo ci dividiamo dalla parte più autentica di noi stessi oltre che dalle persone a cui più teniamo. Più ci dividiamo fra le cose di questo mondo, più siamo deboli e indifesi dagli attacchi del maligno.

Dovremmo sempre ricordare, invece, che siamo stati creati dall’unità della Trinità per vivere in unità con Dio, con il creato e con il prossimo. Alla tentazione della divisione si risponde in un solo modo: con l’umiltà dell’Amore, quella che Gesù ci ha insegnato morendo sulla croce. Non bisogna aspettare di essere perfetti per cominciare ad amare in questo modo, anzi.

Essere umili vuol dire riconoscere le proprie fragilità e fare in modo che queste diventino occasioni di crescita e di incontro con Dio. Al contrario, chi pensa di essere perfetto, di avere la casa spazzata e di essere pulito dentro, si ritroverà ad ospitare il male con tutta la sua famiglia cioè con tutte le sue conseguenze.
Non rispondete al male con il male, non lasciatevi affascinare dai suoi sistemi arzigogolati. Vivete e testimoniate la semplicità dell’Amore e farete del Bene, prima a voi stessi e poi a tutta l’umanità.

Buon cammino, insieme.


Fonte: il sito di don Ivan Licinio oppure la sua pagina Facebook oppure il canale Telegram

Articolo precedenteSebastián Puyal – Commento al Vangelo del 8 Ottobre 2021
Articolo successivoSr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 8 Ottobre 2021