don Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 8 Giugno 2022

57

- Pubblicità -

«Non sono venuto ad abolire, ma a dare pieno compimento».

Tutto quello che viene fatto solo per rispetto dei precetti ma senza amore per Dio e per il prossimo, è vano. Non possiamo fare della nostra vita e della nostra fede solo un insieme di regole da rispettare. In nessun gioco l’unico scopo è quello di imparare le regole.

Abbiamo bisogno di regole per capire come si gioca la vita ma poi si diventa grandi quando capiamo che le regole sono strumento e non impedimento.  Allora, anche se la vita ci impone regole che non sono scritte da nessuna parte ma che sono più rigide di quelle che Dio ha pensato per noi, l’unica regola da rispettare è sempre questa: non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te.

L’amore è l’unica regola che non rispetta nessuna regola. Ma è l’unica regola che, se rispettata, fa della tua vita un’eccezione.

Buon cammino, insieme.


Fonte: il sito di don Ivan Licinio oppure la sua pagina Facebook oppure il canale Telegram

Articolo precedentela Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 8 Giugno 2022
Articolo successivoSr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 8 Giugno 2022