don Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 6 Agosto 2020

76

TRASFIGURAZIONE DEL SIGNORE

«Maestro, è bello per noi essere qui; facciamo tre capanne, una per te, una per Mosè e una per Elia».

Il Vangelo è la storia di un incontro: fra il volto trasfigurato di Gesù e il volto dell’uomo sfigurato dalla sua fragilità. «Maestro, è bello per noi essere qui». Pietro, è letteralmente “fuori di sé”, tutto proteso verso quella luce vivificante. Chi si lascia incontrare dal volto di Gesù, non vuole fare altro che prolungare quest’esperienza di grazia.

Ma c’è il rischio di vivere la fede come un’esperienza intimistica, come rapporto solo fra me e Dio. Per questo motivo Gesù decide di scendere dal Tabor: perché dopo l’Alto c’è l’altro. L’incontro con il volto del fratello ci interroga, ci provoca, ci segna, ci aiuta a crescere. Saper incontrare il volto di Cristo nel volto dell’altro è l’esperienza di trasfigurazione più bella che si possa fare!

Buon cammino, insieme.


Fonte: don Ivan Licinio su Facebook