don Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 4 Novembre 2021

50

«Vi è gioia davanti agli angeli di Dio per un solo peccatore che si converte».

C’è una dinamica comune alle due parabole che Luca oggi mette al centro del suo Vangelo: perdita-ricerca-ritrovamento-festa. Potremmo dire che, in un modo o in un altro, tutta la nostra vita si muove all’interno di questa dinamica ma soprattutto siamo certi che così agisce la misericordia di Dio.

Come un pastore alla ricerca delle sue pecore o una massaia che mette a soqquadro la casa per trovare il suo tesoro, così Dio continuamente si spinge nelle periferie del nostro umano vivere, in quegli inferi nei quali troppe volte cadiamo a causa delle nostre scelte presuntuose o vittime di abitudini di peccato che un po’ alla volta diventano catene soffocanti. Come dice Papa Francesco, Dio non si stanca mai di cercarci piuttosto siamo noi che troppo presto ci stanchiamo di cercarlo.

Tuttavia quando finalmente ci lasciamo trovare, Dio non ci rimprovera per il tempo che gli abbiamo fatto perdere, né ci rinfaccia quanto ci siamo allontanati; Dio si carica sulle spalle ogni nostra sconfitta, dolore, paura e ci riporta a casa. Casa è lì dove ci sentiamo amati, sicuri; è il luogo dove gli altri ci aspettano per festeggiare il nostro ritorno. La comunità cristiana è questa casa dove si fa festa per ogni perduto che è stato ritrovato. Impegniamoci sempre di più a non trasformarla in una dogana ma in un luogo dove tutti possono fare esperienza della misericordia di Dio.

Buon cammino, insieme.


Fonte: il sito di don Ivan Licinio oppure la sua pagina Facebook oppure il canale Telegram

Articolo precedentep. Giovanni Nicoli – Commento al Vangelo del 3 Novembre 2021
Articolo successivoSr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 4 Novembre 2021