don Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 31 Gennaio 2022

165

- Pubblicità -

«Annuncia loro ciò che il Signore ti ha fatto».

Sceso Gesù dalla barca, subito dai sepolcri gli venne incontro un uomo posseduto. Strano. In genere il male cerca di evitare il bene. Se quest’uomo è posseduto perché va da Gesù? Perché niente e nessuno, compreso il demonio, può annullare del tutto la volontà dell’uomo di salvarsi.

Quest’uomo capisce che in Gesù potrà ritrovare la pace che ha perso, potrà ritornare ad essere libero, potrà ritornare a vivere tra i suoi che gli vogliono bene e che, a causa del male, lo hanno allontanato. Gesù ordina agli spiriti impuri di andare via e i demoni sanno che non c’è da discutere, chiedono solo di essere lasciati andare dentro una mandria di porci. Gesù glielo concede. I porci si precipitano in fondo al mare scatenando l’incredulità e l’ira dei mandriani. Ancora una volta l’egoismo prevale sulle meraviglie compiute da Dio.

Gli abitanti del luogo non danno peso alla guarigione dell’uomo ma al fatto che hanno perso tanti soldi con la morte dei porci. Ecco perché chiedono a Gesù di allontanarsi dal loro territorio. In quel luogo, però, resta l’uomo guarito che riceve da Gesù un compito preciso: essere testimone dell’Amore di Dio tra i suoi concittadini. Attraverso la sua testimonianza Dio darà una seconda possibilità a quella gente.

Buon cammino, insieme.


Fonte: il sito di don Ivan Licinio oppure la sua pagina Facebook oppure il canale Telegram

Articolo precedenteVideo Vangelo di mercoledì 2 Febbraio 2022 (Candelora) per bambini e ragazzi – don Mauro Manzoni
Articolo successivoVangelo Daily – Lettura e Commento al Vangelo del 31 Gennaio 2022