don Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 29 Maggio 2021

163

«Con quale autorità fai queste cose?».

La domanda nasce dal desiderio di mettere in difficoltà il Maestro ma Gesù li spiazza fornendo loro non una risposta, ma una contro-domanda che li manda in crisi. «Il battesimo di Giovanni da dove veniva? Dal cielo o dagli uomini?». Domanda intelligente, semplice come una colomba e astuta come un serpente! Grazie all’evangelista mettiamo a fuoco la mente dei sacerdoti e degli anziani che si trovano spalle al muro. Per questo, per non esporsi, rispondono: «Non sappiamo!».

Risposta opportunista, falsa e interessata. L’unico loro interesse era non perdere il potere sulla gente. Questa loro totale mancanza di onestà intellettuale fa sì che non meritino la risposta di Gesù. Cosa dice a noi questo brano? Una cosa molto semplice: accostiamoci a Dio con cuore puro e semplice, con spirito di verità, perché è l’unica strada per far sì che Egli si riveli a noi e riversi su di noi tutto il suo Amore.

Buon cammino, insieme.


Fonte: don Ivan Licinio oppure il canale Telegram

Articolo precedenteArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 29 Maggio 2021
Articolo successivoDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 29 Maggio 2021