don Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 28 Maggio 2021

56

«Quando vi mettete a pregare, se avete qualcosa contro qualcuno, perdonate».

Questo versetto del brano evangelico di oggi si commenta da solo. Gesù ci chiede coerenza fra la nostra vita spirituale e quella reale, fra quello che diciamo e quello che facciamo. Alcune volte le nostre preghiere sono un mercanteggiare con Dio per ottenere il massimo profitto con minor sforzo.

Quando facciamo della nostra fede un mercato o, se volete, un supermercato dal quale prendiamo solo quello ci conviene, Gesù arriva e caccia via tutto il superfluo perché il nostro cuore, la sua casa, sia casa di preghiera autentica. E se la preghiera è autentica, cioè fatta con fede sincera, è capace di spostare le montagne! Le montagne del dolore, delle difficoltà, della paura, dell’odio. Accogliamo l’invito di Gesù ad avere fede in Dio, la vera fede: abbandonarsi alla sua volontà fidandosi della sua misericordia.

Buon cammino, insieme.


Fonte: don Ivan Licinio oppure il canale Telegram

Articolo precedenteJosep Boira – Commento al Vangelo del 28 Maggio 2021
Articolo successivoPadre Gabin – Commento al Vangelo del 28 Maggio 2021