don Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 28 Giugno 2021

47

«Gesù ordinò di passare all’altra riva».

Arriva sempre un momento nella vita nel quale dobbiamo necessariamente passare all’altra riva, cambiare orizzonte. Nessuna vita è un rifugio ma ogni giorno siamo chiamati a scoprire il suo valore, a raggiungere nuovi obietti, a uscire dagli schemi anche se questo vuol dire lasciare quegli affetti o consuetudini nei quali abbiamo fatto la nostra tana.

Gesù ci ordina di non stare fermi sulle nostre posizioni, anche quelle di fede. Sull’altra riva, storicamente, abitavano i pagani e per questo motivo i discepoli sono tali solo affinché annuncino il Vangelo a chi non crede, a chi ancora non conosce. Per farlo bisogna accettare che Gesù stravolge continuamente i nostri progetti pastorali perché «il Figlio dell’uomo non ha dove posare il capo» e di conseguenza neanche noi che abbiamo deciso di seguirlo.

D’altronde, come nessuna barca è stata costruita per restare nel porto così nessuna vita può restare ancorata all’abitudine.

Buon cammino, insieme.


Fonte: il sito di don Ivan Licinio oppure la sua pagina Facebook oppure il canale Telegram

Articolo precedentePapa Francesco – Angelus del 27 Giugno 2021 – Il testo, il video e il file mp3
Articolo successivoArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 28 Giugno 2021