don Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 22 Agosto 2020

143

«Chi tra voi è più grande, sarà vostro servo; chi invece si esalterà, sarà umiliato e chi si umilierà sarà esaltato».

Gesù ci mette in guardia da quel pericolo che il Vangelo può sempre correre nella storia: la discrepanza tra dire e fare, tra insegnamento e testimonianza. Lo scopo di Gesù non è quello di giudicare le persone in sé bensì quello di denunciare la loro ipocrisia, condannando il comportamento orgoglioso con il quale praticano un insegnamento di per sé giusto.

Scribi e farisei non fanno quello che dicono, curano più l’apparire che l’essere, amano essere onorati. Al contrario, nella comunità cristiana la vera grandezza consiste nell’essere piccolo e la vera gloria nel servire in umiltà. Per fare questo non servono titoli né attestati di riconoscenza. Solo Dio saprà ricompensarci per tutto quello che abbiamo fatto ad uno solo dei nostri fratelli più poveri.

Buon cammino, insieme.


Fonte: don Ivan Licinio su Facebook