don Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 21 Aprile 2022

69

- Pubblicità -

«Sconvolti e pieni di paura, credevano di vedere un fantasma».

Si può credere in tanti modi ma non si può mai credere alla paura. I discepoli sono impauriti e sconvolti nel vedere Gesù risorto in mezzo a loro, tanto da crederlo un fantasma. Trasformiamo Gesù in un fantasma quando lo evochiamo solo nei momenti di difficoltà; oppure pensiamo che non esista perché non ci ha accontentati, perché non è intervenuto quando glielo abbiamo chiesto, perché non mette fine al male nel mondo e cose del genere.

Così credendo rendiamo Gesù un fantasma, uno spirito del passato e degli spiriti si ha paura, così come del proprio passato. Però uno che dice «Pace a voi!» non può far paura! Forse è questo l’annuncio che sconvolge i discepoli: che dopo la morte si possa incontrare la pace. Dopo una rinuncia, dietro una mortificazione, passata la delusione, si può incontrare la pace. Ma bisogna crederci, altrimenti rincorriamo un fantasma o fuggiamo dai fantasmi del passato.

Buon cammino, insieme al Risorto!


Fonte: il sito di don Ivan Licinio oppure la sua pagina Facebook oppure il canale Telegram

Articolo precedentedon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 21 Aprile 2022
Articolo successivoSr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 21 Aprile 2022