don Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 20 Settembre 2021

89

«Nessuno accende una lampada e la copre con un vaso».

La luce della Parola, quando accolta, illumina tutta la nostra vita, colora le nostre scelte, ci fa vedere diversamente gli altri e il mondo, toglie dall’ombra le nostre decisioni, insomma ci converte. E si vede. Si deve vedere! Se non si vede, dice Gesù, c’è qualcosa che non va. È facile riconoscere i cristiani quando sono in chiesa, più difficile è poterli distinguere dagli altri lungo le strade del mondo. Eppure, oggi, il Signore ci dice che non dobbiamo nascondere la luce che abbiamo ricevuto, non dobbiamo coprirla con un vaso ma dobbiamo metterla sul candelabro così che possa illuminare noi e tutti quelli che entrano nella nostra vita.

Ascoltando e imparando dalla Parola, possiamo essere luce per tanti, a volte semplicemente con un sorriso, un passaggio in auto o una battuta per sollevare il morale. C’è sempre un momento della notte in cui nasce il nuovo giorno: non perdiamo l’occasione di uscire dalla nostra notte e di indicare la luce di Cristo a chi sta nelle tenebre.

Buon cammino, insieme.


Fonte: il sito di don Ivan Licinio oppure la sua pagina Facebook oppure il canale Telegram

Articolo precedenteGiovani di Parola – Commento al Vangelo del 20 Settembre 2021
Articolo successivoJosep Boira – Commento al Vangelo del 20 Settembre 2021