don Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 17 Settembre 2021

82

«C’erano con lui i Dodici e alcune donne».

Il fatto che facciano parte del seguito di Gesù anche un gruppo di donne è certamente particolare per l’epoca. Le donne, infatti, non potevano in alcun modo dormire fuori casa e non potevano farsi vedere in pubblico se non accompagnate da un uomo del quale era poco più che un’appendice, senza una vera identità, senza diritti, in tutto soggette alle decisioni del marito o del padre.

Una condizione di servilismo assoluto e di subalternità senza vie di scampo. (Quanto mi piacerebbe dire oggi che quei tempi sono stati pienamente superati!). Il Vangelo, invece, ci dice che queste donne non sono asservite ai discepoli ma sono esse stesse discepole, cioè coinvolte direttamente nell’annuncio della salvezza. D’altronde non dobbiamo dimenticare che sarà proprio Maria di Magdala la prima testimone della resurrezione.

Gesù, pertanto, ha sempre dimostrato di riconoscere il valore delle donne perché vede il cuore e supera i contesti culturali, anche quelli più radicati nella mentalità comune. Chiediamo a Dio di aiutarci a costruire una realtà diversa, dove uomini e donne, nel rispetto della propria splendida peculiarità, si integrano e si compensano per servire il Vangelo attraverso la propria sensibilità.

Buon cammino, insieme.


Fonte: il sito di don Ivan Licinio oppure la sua pagina Facebook oppure il canale Telegram

Articolo precedenteLuis Cruz – Commento al Vangelo del 17 Settembre 2021
Articolo successivoVangelo Daily – Lettura e Commento al Vangelo del 17 Settembre 2021