don Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 15 Maggio 2022

40

- Pubblicità -

«Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri». 

Viviamo in un tempo dove l’amore è inflazionato. Tutto è amore e quindi c’è il rischio che niente sia davvero amore. A parole tutti amiamo ma è nei fatti che l’amore non trova una concreta realizzazione. Troppo spesso l’amore è confuso con il possesso dell’altro oppure si chiama amore quello che in realtà è rassegnazione o abitudine. Quanti desidererebbero essere amati ma si accontentano solo di essere protetti.

In questo mare magnum Gesù ci viene in aiuto indicandoci una modalità di amare ben precisa. Non basta amare l’altro secondo i parametri del mondo ma affinché questo amore porti frutto bisogna amare come Gesù ci ha amati. Qui c’è tutta la differenza cristiana dell’amore. Si tratta di amare l’altro seguendo l’esempio di Gesù che ci ama andando oltre ogni giudizio, scendendo nella profondità di quello che siamo veramente e non di come appariamo. L’amore di Gesù è liberante e mai oppressivo, è un amore paziente che rispetta i nostri tempi. È un amore oblativo e gratuito che non esclude nessuno ed è capace di dare una nuova possibilità di vita. […]

CONTINUA A LEGGERE SUL BLOG DI DON IVAN


Fonte: il sito di don Ivan Licinio oppure la sua pagina Facebook oppure il canale Telegram

Articolo precedentedon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 15 Maggio 2022
Articolo successivodon Domenico Bruno – Commento al Vangelo del 15 Maggio 2022