don Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 14 Giugno 2021

75

«Avete inteso che fu detto: “Occhio per occhio” e “dente per dente”. Ma io vi dico di non opporvi al malvagio».

Chi pensa che la fede cristiana sia soprattutto per gli smidollati, forse dovrebbe leggere la pagina del Vangelo di oggi. Ci vuole un’immensa fortezza per non reagire al male, perché il male trova la sua forza soprattutto nelle reazioni.

Ma se il problema si limitasse semplicemente a resistere dal reagire, potremmo anche fare un bel respiro e tentare. Il fatto è che Gesù ci spinge, in maniera vertiginosa, a fare molto di più: fare una scelta uguale e contraria.

Porgere l’altra guancia diventa un modo per ribellarsi al male e obbligare i violenti a fare una scelta. In questa logica suggerita da Gesù è contenuta una profonda verità: non c’è altro modo di vincere il male se non smettendo di pensare come lui ci suggerisce.

Buon cammino, insieme.


Fonte: don Ivan Licinio oppure il canale Telegram

Articolo precedentedon Marco Scandelli – Commento al Vangelo del 14 Giugno 2021
Articolo successivoArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 14 Giugno 2021