don Gabriele Nanni – Commento al Vangelo del 10 Luglio 2021

37

La menzogna e lo splendore della Verità

Link al video

La Verità è Dio. La menzogna è la sua negazione. Gesù si proclama Via, Verità e Vita: Dio rende conoscibile se stesso e la verità delle cose agli uomini. Il padre della menzogna è l’angelo decaduto, Satana. La paternità indica l’origine, la diffusione e la forza della menzogna su Dio, il mondo e l’uomo, per la rovina delle anime in eterno. Non potendo arrivare a Dio, l’odio personificato distrugge le opere di Dio, cioè il creato e soprattutto l’uomo, la creatura nella quale si riflette l’immagine del Creatore.

Poiché la nostra breve vita sorge e si conclude in un mondo in cui tutto è già in corso da millenni, siamo facilmente ingannabili. Il dominio della menzogna avviene attraverso la suggestione del pensiero di ogni singolo uomo, soprattutto di coloro che non hanno Dio in se stessi.
La parola distorce la realtà e convince a guardare in senso opposto la verità, la menzogna agisce mediante la realtà e la verità, presentandola in modo adulterato, modificato. Il Padre della menzogna può convincere perché quello che dice non è mai tutta menzogna, ma una parte di verità che serve a convincere e poi la distorsione viene accolta facilmente.

Chi ha la mente ottenebrata, perché priva dello Spirito Santo, molto più facilmente si convince delle opinioni, che sono una verità parziale: la verità di Dio invece splende nella sua interezza ed armonia nella mente di chi vive secondo i suggerimenti e le istruzioni dello Spirito Santo.

L’accusa fatta a Gesù di essere in accordo con Beelzebùl, il Signore dei demoni, è una menzogna che cerca di rovesciare con il paradosso l’evidenza di un fatto innegabile: la Parola di Gesù è sufficiente a cacciare il demonio e guarire da possessione e infermità gli uomini.
Ma pur di negare la potenza sull’antagonista più grande di Dio, i nemici di Cristo che hanno satana per padre, ricorrono al rovesciamento dei fatti accusando Gesù di essere d’accordo col demonio per mostrare una potenza che non ha: davvero luciferina la distorsione della realtà.
Gesù avverte che se il padrone di casa è trattato in quel modo, anche i servi saranno attaccati, perseguitati, fatti apparire al resto del mondo come portatori di male. I valori sono invertiti e l’opera di manipolazione della realtà nelle menti oscurate è molto facile.
L’opinione comune, la grancassa del mondo, è pilotata da Satana, attraverso i suoi strumenti consapevoli o ignari, e sono parecchi, per il fatto che il nostro tempo è dominato dalla oscurità.

Quello che da sempre sembrava ovvio è messo in discussione e contraddetto e con violenza si cerca di imporlo facendo passare per normale quello che è malattia, perversione, menzogna. Ma tutto questo porta alla morte spirituale di milioni di persone, allo sconvolgimento delle anime dei più piccoli, allo scandalo che impedisce la ricerca della Verità eterna. Infatti, lo scopo di Satana è quello di mandare all’inferno l’umanità in massa.

I nuovi sacerdoti del culto dell’informazione sono i grandi manipolatori della verità: essi chiamano Dio menzogna e verità la sua negazione, negano l’identità eterna dell’anima, per condurla facilmente al baratro, danno in pasto le cose più piacevoli per suggerire come falsi beni quelli della vita materiale, per coprire le realtà dello Spirito. Così gli uomini vendono le proprie anime per un piatto di lenticchie.
Ma tutto verrà svelato, nulla verrà taciuto, nessuna menzogna rimarrà coperta, per cui la ricompensa andrà a chi rimane fedele alla Verità e la testimonierà anche a costo della vita: costoro sono i martiri di Dio, di Cristo, e sono già fin d’ora beati, ovvero immersi nella beatitudine dello splendore della Verità.

Dio vi benedica!
Gabriele Nanni

Fonte YOUTUBE | SPREAKER

Articolo precedentep. Giovanni Nicoli – Commento al Vangelo del 10 Luglio 2021
Articolo successivodon Franco Mastrolonardo – Commento al Vangelo di oggi – 10 Luglio 2021