don Francesco Pedrazzi – Commento al Vangelo del 17 Settembre 2021

54

LA BUONA BATTAGLIA

Lo spirito del male può prevalere su di noi tanto più facilmente quanto più i nostri piedi affondano nel fango delle bramosie e delle preoccupazioni mondane.

Paolo nelle sue lettere cerca di distogliere i credenti da tutto ciò che è secondario, vano, effimero perché si concentrino su ciò che è eterno, sull’unico necessario: amare Gesù Cristo.

Nella lettura di oggi invita Timoteo a camminare nella «vera religiosità», stando in ascolto della parola del Signore, e lasciando perdere – usando le sue stesse parole – chi è «maniaco di questioni oziose e discussioni inutili». Poi esorta il suo figlio spirituale con le parole: «Combatti la buona battaglia della fede, cerca di raggiungere la vita eterna alla quale sei stato chiamato…».

C’è solo una battaglia veramente “buona”, quella della fede, cioè quella finalizzata alla vita eterna che è amare Gesù Cristo con tutto il cuore. Le altre battaglie, quelle che non hanno nessun rapporto con questo fine, sono causa di dissipazione spirituale e possono renderci più facilmente preda dello spirito del male. Il leone sbrana più facilmente una preda quando cammina su un terreno fangoso, così il demonio può attaccarci più facilmente se i nostri piedi affondano nel fango delle bramosie e delle preoccupazioni mondane.

Ne sanno qualcosa le donne che sono al seguito di Gesù, che hanno scelto di seguire Gesù per gratitudine perché Egli le ha liberate dal maligno o da altri mali.  Si legge, infatti, nel vangelo odierno: «C’erano con lui i Dodici e alcune donne che erano state guarite da spiriti cattivi e da infermità: Maria, chiamata Maddalena, dalla quale erano usciti sette demòni; Giovanna, moglie di Cuza, amministratore di Erode; Susanna e molte altre, che li servivano con i loro beni».

Queste donne sono state preda della forza e della scaltrezza di satana, ma Gesù ha mostrato loro la sua misericordia e le ha liberate perché “più forte” del maligno (cf. Lc 11,12). Quindi, le aveva accolte volentieri al suo seguito.

La buona battaglia della fede è continuata per queste donne sino alla morte, come continua per ognuno di noi, ma con Gesù accanto siamo certi della vittoria finale!

O Maria, Vergine potente contro il male, fa’ che orientiamo tutte le nostre energie nella lotta contro il peccato e nell’impegno per amare Gesù, tuo Figlio e nostro unico Signore. Amen.

Fonte

Articolo precedentedon Pasquale Giordano – Commento al Vangelo del 17 Settembre 2021
Articolo successivoSr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 17 Settembre 2021