don Francesco Paglia – Commento al Vangelo del 29 Maggio 2020

131

“Simone di Giovanni, mi ami tu più di costoro?”

In una sola frase Gesù ha la capacità di addensare tutto! Pietro dopo il rinnegamento aveva preso una decisione: torno a pescare.. Torno alla mia vita di prima, torno alle cose che mi danno da mangiare, basta con questi discorsi, catechesi, viaggi… Il maestro é morto, é risorto.. Ma ora? E Gesù raggiunge Pietro in quella situazione, e da lì parte per ripartire con lui in un viaggio totalmente nuovo!

Lo chiama appunto Simone, figlio di Giovanni, non Pietro, non con l’identità che Gesù stesso gli aveva data, perché deve rimettersi in cammino! E questo cammino parte da una domanda che il Signore ci fa se vogliamo davvero anche noi camminare con Lui e dietro di Lui: mi ami tu più di costoro? Pietro resta spiazzato! Perché a me questa domanda?

A me che lo ho rinnegato, perché mi chiede se lo amo più di tutti? Perché questo vuole Gesù da ognuno di noi! Che ripartiamo dal Suo amore, che diciamo il nostro si! E da questo si, poi si parte: Seguimi!
Rendici capaci di risponderti!


A cura di don Francesco Paglia

Coordinatore del Centro diocesano vocazioni della Diocesi di Frosinone