don Francesco Paglia – Commento al Vangelo del 26 Giugno 2020

140

“Signore, se tu vuoi puoi puroficarmi”

Ogni volta che ascolto il brano del lebbroso la preghiera va sempre all’esperienza di San Francesco… Una deformazione professionale immagino! 😅 Ma guardando alla forza, al desiderio e al coraggio del lebbroso di andare in mezzo alla folla, arrivare a Gesù e chiedergli la guarigione…

Mi fa pensare a Francesco, che questa forza, desiderio e coraggio di incontrare un lebbroso non é che ce li aveva… Anzi… Ma la sua esperienza con il lebbroso gli fece capire che il vero malato era proprio lui, e abbracciando il lebbroso abbracciava la sua parte malata che disprezzava, schifava, che era incapace di amare veramente…

E allora penso e chiedo al Signore di darmi quel desiderio, quella forza, quel coraggio del lebbroso di portargli quelle parti di me che non sono capaci di amare, perché solo quando sentiamo il suo abbraccio, solo quando il suo amore le raggiunge io posso guarire…

Perché lui Vuole!


A cura di don Francesco Paglia

Coordinatore del Centro diocesano vocazioni della Diocesi di Frosinone