don Francesco Paglia – Commento al Vangelo del 20 Aprile 2020

272

“Egli andò da Gesù di notte”

Le notti di Nicodemo hanno fatto tanto scrivere di lui, e sono una particolarità che affascina e fa pensare molto… Nicodemo era un capo dei Giudei, un fariseo, ma un fariseo giusto…

Vede quello che sta facendo Gesù, lo segue da lontano, non vuole far vedere forse ai suoi amici farisei che ne é affascinato… E va a parlare con Lui, ma lo fa di notte!

Forse non voleva essere visto, forse non voleva essere riconosciuto, forse non voleva essere disturbato visto che in pieno giorno Gesù veniva visitato da tanti… Ognuno può immedesimarsi in una delle sue notti…

Quante notti nel silenzio si aprono alla preghiera, alla ricerca di risposte, alla ricerca di forza che ti può venire solo dall’alto… Nicodemo va di notte e si intrattiene a parlare con Gesù, e le sue parole diventano la luce delle sue notti, la luce che lo aiuta a camminare, a pregare, a rialzarsi, a rinascere dall’alto…

Non bisogna aver paura delle nostre notti, anche lì il Signore della luce ci aspetta…


A cura di don Francesco Paglia

Coordinatore del Centro diocesano vocazioni della Diocesi di Frosinone