don Francesco Paglia – Commento al Vangelo del 2 Luglio 2020

95

“Gesù conoscendo i loro pensieri disse: Perché pensate cose cattive nel vostro cuore?”

Chissà quante volte Gesù ci avrebbe dovuto dire queste parole… Lui che conosce i pensieri del cuore, lui che é capace di ascoltarci interiormente…. Eh si, la miseria umana Gesù la conosce bene, ed é pronto ad amarci nonostante i nostri pensieri cattivi, perché lo sa che ogni nostro pensiero cattivo é una radice che affonda nelle fregature che abbiamo ricevute, nel dolore del cuore che sanguina ancora per ferite ricevute da altri, e ci hanno portato ad essere diffidenti, ostili…

Forse abbiamo bisogno anche noi di essere portati da Gesù come il paralitico, perché Gesù ci guarisca, prima dal peccato che ci ha ridotto così, e poi ci faccia riprendere ad amare, ad avere un cuore buono, a rialzarci!

Abbiamo bisogno di altri perché da soli non rivolgeremmo mai lo sguardo a Lui per farci guarire il cuore… Fuggiamo la tentazione di dirci che la nostra vita ci va bene così! Quante persone stiamo amando veramente?


A cura di don Francesco Paglia

Coordinatore del Centro diocesano vocazioni della Diocesi di Frosinone