don Francesco Paglia – Commento al Vangelo del 17 Agosto 2020

128

“Maestro che cosa devo fare di buono?”

Non siamo davanti a un episodio strano del vangelo, quel giovane ci rappresenta un pò tutti… Vuole fare tante opere buone, ha tante belle intenzioni, osserva tutti i comandamenti… Ma si sente incompleto… Come se gli mancasse qualcosa…

La sua vita di fede é alla ricerca di una pienezza, ma ha timore… Timore che qualcuno gli possa chiedere un qualcosa di “troppo” che non vuole… Alla richiesta di Gesù di osservare i comandamenti chiede “quali?”… I comandamenti li conosce, ma chiede i particolari… È anche abbastanza puntiglioso… Ma non vuole vedere in faccia la realtà, si riempie di opere buone come si riempie di cose a cui il suo cuore è attaccato.

E lì buone opere non lo aiuteranno stavolta, deve cambiare vita, deve staccarsi da quel disordine interiore… E non vuole! La sorte peró é la tristezza e la solitudine… Prima di fare la prossima opera buona chiediamoci: da quale disordine dovrei distaccare il mio cuore?


A cura di don Francesco Paglia

Coordinatore del Centro diocesano vocazioni della Diocesi di Frosinone