don Francesco Paglia – Commento al Vangelo del 11 Settembre 2020

124

“Perché guardi la pagliuzza che é nell’occhio del io fratello e non i accorgo della trave che é nel tuo?”

Ma quanto siamo bravi a dare consigli… È un’arte… Che ci portiamo da piccoli, siamo cresciuti con i consigli dei genitori e dei parenti, e sono stati così tanti che appena ci capita a noi di poter essere quello o quella che i consigli stavolta li possono dare… Evviva!

Dietro tutto questo però c’è un grande rischio che Gesù oggi sottolinea, é il rischio di chi si sente arrivato, perfetto, bravo, e si mette lì ad insegnare, sulla vita, sul lavoro ecc… Costoro non guardano più ai loro sbagli, e se gli si fanno notare Vanno in crisi, perché si sentono attaccati nel loro castello di sabbia!

Togli prima la trave che é nel tuo occhio! Altro che consigli, qui ci vuole l’umiltà di mettersi in discussione sempre, perché avrai sempre da migliorare, crescere, convertirti… Troppo facile guardare sempre agli altri!


A cura di don Francesco Paglia

Coordinatore del Centro diocesano vocazioni della Diocesi di Frosinone