don Francesco Paglia – Commento al Vangelo del 10 Ottobre 2020

108

“Beato coloro che ascoltano la parola di Dio e la osservano”.

Oggi sarà proclamato Beato Carlo Acutis, e la beatitudine del vangelo di oggi sembra risuonare della vita di questo giovane… Che tra le sue regole di vita spirituale aveva l’ascolto giornaliero del vangelo… Un giovane che sbalordisce per il cammino di santità semplice e quotidiano che aveva intrapreso, conquistato dall’incontro con Gesù nell’Eucaristia ne aveva fatto la sua autostrada per il cielo! In un cammino autentico, fatto dei passi che un giovane di 15 anni ha potuto fare, ma che trovava la sua gioia nel guardare a Lui! Nel vivere i suoi talenti a servizio di Gesù….

Un beato, che oggi sarà per tutti un faro di santità e un modello per tanti giovani!
La recita quotidiana del rosario, l’amore per la Vergine Santa… Gli hanno dato la forza di vivere anche la malattia e la morte come momento per farsi santo… Una leucemia vissuta con spirito di sofferenza e di offerta per la chiesa e per il mondo, senza volere il miracolo della guarigione ma abbandonandosi alle braccia del padre… Cosa può voler dire osservare la parola se non questo? Una quotidianità vissuta con Gesù in un rapporto vero, gioioso e costante…

Grazie Carlo!


A cura di don Francesco Paglia

Coordinatore del Centro diocesano vocazioni della Diocesi di Frosinone