Don Fabrizio Moscato – Commento al Vangelo del 30 Aprile 2020

161

Più chiaro di così!
È il Padre che attira… Spetta a lui il primo movimento per il quale mi avvicino alla Vita… Non sono i miei salti mortali a fare la differenza, ma il dono inaspettato del suo Amore…
Dall’Amore sono attratto…
Oppure niente!

In più, Dio, come Padre, non si limita a questo…
Come ogni papà che ama, si batte perchè i propri figli si nutrano e si nutrano bene!
Non offre più la mamma, cibo “leggero” di cui il popolo finirà per stancarsi, piuttosto offre il suo stesso Figlio come cibo: credere in lui, aver fame di lui, mangiare lui è il compimento di questa “attrazione” che mi viene donata…

Essere attratto, non per finire risucchiato dentro un buco nero di non-senso, talmente forte da annullarmi… Piuttosto per essere veramente libero, nutrito di Vita per l’eternità…

Mi lascerò attirare dal Padre?
Mi farò nutrire del Figlio?
Porrò ancora condizioni?
Ancora resistenze?
Ancora dubbi?

Fonte: Telegram | Pagina Facebook

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno