Don Fabrizio Moscato – Commento al Vangelo del 28 Aprile 2021

124

Gesù continua a ribadirlo…
Credere in lui è credere nel Padre…
Vedere lui è vedere il Padre…
Ma, soprattutto, ascoltare le sue parole significa sentir parlare il Padre…

Queste parole non sono di giudizio, piuttosto pongono l’uomo dinanzi a ad una scelta…
È una proposta di luce…
Come la luce mette in risalto la realtà delle cose senza attirare l’attenzione su di sé, e serve a illuminare un buio che non ci consente di fare passi con sicurezza, così queste parole possono illuminare le zone oscure della nostra vita…

È la nostra scelta di accogliere questa proposta, di uscire dall’ambiguità dei passi incerti, di lasciarci illuminare da queste parole che ci salva e ci immette già nella bellezza della vita eterna.

Perchè ogni stanza buia, è inevitabilmente pericolosa…
Ogni oscurità del cuore che rimane tale, riceve già un giudizio…

Non c’è altro modo che provarci…
Proviamo a fare entrare la luce…
Ogni giorno…
Non senza il dolore di vedere…
Non senza la gioia di fare i passi giusti…

Fonte: Telegram | Pagina Facebook

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


Articolo precedentedon Marco Scandelli – Commento al Vangelo del 28 Aprile 2021
Articolo successivoSr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 28 Aprile 2021