Don Fabrizio Moscato – Commento al Vangelo del 19 Gennaio 2021

122

Cogliere le spighe…
Leggere sapientemente e… approfittare di una possibilità data nel momento del bisogno…
Perchè, nella fame, Dio offre sempre la possibilità di mangiare… anche fuori dalle quattro regolette a cui vuoi attenerti…

Ma occorre prima di tutto saper orientare lo sguardo altrove, rispetto ai soliti punti di riferimento…
Non è semplicistica e libertina trasgressione…
È sapienza nuova, disarmante e difficile da accogliere…
Occorre “imparare” a raccogliere spighe anche in giorno di sabato…

Il sabato è al servizio del riposo dell’uomo… Gli è stato dato perchè si ricordasse che bisogna fermarsi a contemplare la vita, liberi dagli affanni e dal fare, per benedire la storia, e aprirsi a una migliore comprensione della realtà, ben oltre i facili bilanci di successo-insuccesso.

Il sabato è fatto per “sfamare” l’uomo e il suo desiderio di libertà…Ma un’osservanza farisaica della legge del sabato ha fatto sì che questa “caricatura del sabato” abbia divorato l’uomo stesso…

Così è di ogni legalismo: quando la legge, che dovrebbe guidare a libertà, finisce per essere uno dei tanti pesi di schiavitù…

La logica di Dio è diversa: con la legge garantisce il binario certo, ma sa spingerti anche verso l’incerto, il mare aperto delle tue valutazioni e del tuo discernimento…

E noi possiamo imparare a osservare nella realtà inedite traiettorie di vita, diverse da quelle che rischiano di farci rimanere nella solitudine e nella sterilità del giudizio, e che incasellano anche gli altri nei sicuri recinti delle norme…

Il Figlio dell’uomo è libero, Signore del sabato…
E, in fondo, da gran signore, mi ha fatto partecipe di questa libertà…

Fonte: Telegram | Pagina Facebook

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno