Don Fabrizio Moscato – Commento al Vangelo del 11 Maggio 2021

82

È necessario che il Maestro vada via.
Mancherà…
La tristezza riempie il cuore dei discepoli, ma è necessario questo distacco, perchè è necessaria una crescita, un salto di qualità…

Ogni distacco può portare una fecondità nuova. Ma non si comprende subito… Ci vuole tempo… Ci vuole pazienza… E Gesù lo sa bene…

Per questo continua a promettere un “di più” definitivo: lo Spirito Santo, che continui e perfezioni la sua opera, che rimetta a posto i pezzi e aggiunga quelli mancanti…

Dimostrerà che il mondo ha scelto di rifiutare il Cristo…
Dimostrerà che il suo andare al Padre è segno di un’unione a cui il mondo non ha creduto…
Dimostrerà che il mondo si è giudicato da solo non accogliendo il Figlio venuto nella carne…

Nell’assenza di Gesù, amara distanza da accogliere, la presenza dello Spirito renderà chiare tante cose, soprattutto quelle più dolorose…

Farà maturare ancora una volta la domanda capitale, sulla quale tutta la vita si gioca: accogliere o no Gesù, Figlio di Dio?

E, soprattutto, nel caso di accoglienza della proposta, darà la forza della perseveranza nella risposta…

Lasciamogli mettere i pezzi al posto giusto!

Fonte: Telegram | Pagina Facebook

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


Articolo precedenteCommento a 2Maccabei 11, 13-38
Articolo successivoPapa Francesco – La forza della Speranza