don Domenico Bruno – Commento al Vangelo del 7 Novembre 2021

33

Quando Dio ha creato il mondo lo ha fatto per amore: ha realizzato un ambiente che potesse ospitare le creature che avrebbe creato. Quando ha creato l’uomo lo ha fatto per condividere il suo amore con qualcuno.

Dio non si è mai confrontato con la materia per esaltarsi, ma con l’amore. E chi può provare amore è solo la persona umana da lui creata a sua immagine. Quindi l’uomo è amore, come Dio.

Ne deriva che offrire a Dio cose materiali non ha senso, perché non saprebbe cosa farsene. Egli invece guarda l’intenzione con la quale gli facciamo un’offerta: se è un’intenzione egoistica, di autocompiacimento, o un’intenzione di lode, di gratitudine a Lui, quindi fatta col cuore.

Ci sono persone che credono di poter comprarsi la benevolenza di Dio facendo laute offerte economiche o materiali, come se l’amore si potesse comprare. C’è chi invece pur non avendo grandi possibilità dona quello che può.

Ciò che ci rende grandi non è la capacità di donare un sacco di soldi, ma l’intenzione di dare un sacco di amore. E l’amore è gratis!

Fonte: il blog di don Domenico | Unisciti al suo canale Telegram @annunciatedaitetti oppure clicca QUI |Visita anche il suo canale YOUTUBE


Articolo precedentedon Enzo Caruso – Commento al Vangelo del 7 Novembre 2021
Articolo successivodon Giulio dal Maso – Commento al Vangelo di domenica 7 Novembre 2021