don Domenico Bruno – Commento al Vangelo del 28 Novembre 2021

104

Se non ti svegli inciampi

In questa prima domenica di Avvento il Vangelo di Luca, al capitolo 21 ci presenta Gesù che invita i suoi discepoli ad alzare lo sguardo ed essere vigili. Questi due gesti devono essere caratteristici di tutti i discepoli del Signore: alzare lo sguardo ed essere attenti! 

Anche noi che crediamo in Lui siamo invitati dal Signore a non abbassare lo sguardo sulle nostre fragilità, a non chiuderci per paura di essere giudicati indegni della sua misericordia… Dobbiamo invece nutrire sempre la fiducia in un Dio che viene a visitarci per donarci il suo amore e proprio perché sa che siamo fragili. 

Se ci chiudiamo in noi stessi e nei nostri limiti, non potremo accorgerci di questo amore che vuole incontrarci perché il peccato ci fa vedere una realtà morta e inutile, una realtà che ormai ha il sapore della sconfitta. Invece il Signore ci invita ad alzare lo sguardo verso di Lui, il risorto, che viene a liberarci dalla schiavitù del male. 

Chiediamo al Signore il coraggio di alzare a gli occhi a lui e confidare nella sua salvezza.

Buon cammino di Avvento

Fonte: il blog di don Domenico | Unisciti al suo canale Telegram @annunciatedaitetti oppure clicca QUI |Visita anche il suo canale YOUTUBE


Articolo precedenteCommento al Vangelo del 28 Novembre 2021 – mons. Francesco Alfano
Articolo successivodon Cristiano Marcucci – Commento al Vangelo del 28 Novembre 2021