don Domenico Bruno – Commento al Vangelo del 25 Gennaio 2022

193

- Pubblicità -

Commenti al Vangelo del Martedì 25 Gennaio 2022 – conversione di San Paolo

Commento al Vangelo del giorno a cura di don Aurelio Sanapo, di don Domenico Bruno.

Link al video

Protagonista della liturgia di oggi è Saulo, persecutore di quella giovane comunità cristiana che aveva appena fatto esperienza della Pasqua di Cristo.

Un giorno, però, il Signore Gesù, puntuale come il mezzogiorno, lo va a visitare proprio mentre era intento nella sua attività di prigionia. Una luce lo stana dal suo buio di peccato e, forse, lo rende sempre più cieco, come un bambino che venendo alla luce deve passare dal buio del grembo materno alla luce della vita.

Saulo è chiamato a conversione, a cambiare il nome, che sarà Paolo; a cambiare occhi, a cambiare decisamente la rotta della sua vita: dopo quell’incontro passerà dal mettere in prigione ad essere lui stesso “prigioniero dell’amore di Cristo”. Sembra una semplice storia a lieto fine ma prima di questo c’è stato il peccato, il buio, la cecità.

  • E io so vedere il mezzogiorno di Dio nella mia vita? Gli permetto di entrare nei miei buchi neri o mi aspetto di trovarlo solo quando tutto sembra luminoso?

Fonte: il blog di don Domenico | Unisciti al suo canale Telegram @annunciatedaitetti oppure clicca QUI |Visita anche il suo canale YOUTUBE


Articolo precedentedon Franco Mastrolonardo – Commento al Vangelo di oggi – 25 Gennaio 2022
Articolo successivola Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 25 Gennaio 2022