don Domenico Bruno – Commento al Vangelo del 20 Maggio 2022

82

- Pubblicità -

Commento al Vangelo di venerdì 20 Maggio 2022 – V Settimana di Pasqua

Dare la vita per i propri amici. Gesù non poteva che chiederci una cosa più difficile di questa. 

Donare la vita non è una cosa facile, farlo per i propri amici è ancora più difficile perché ci fa paura. Il problema è che ci lasciamo intimorire facilmente. 

Donano la vita coloro che muoiono per la comunità, per Gesù. Ancora oggi ci sono tanti martiri. Non tutti, però siamo chiamati, a donarla fisicamente questa vita. Infatti, doniamo la vita quando la mattina perdiamo cinque minuti per rifare il letto (inoltre, dove sta scritto che deve rifarlo la moglie o la mamma). 

Doniamo la vita quando tendiamo la mano all’amico, fratello in difficoltà. Sono piccole cose che, se fatte con costanza e in Dio, ci abituano a donare la vita sempre più, facendo un passetto più grande ogni volta e diventare eroe per abitudine, come diceva padre Giovanni Santolini, Missionario Oblato di Maria Immacolata morto in Congo nel 1997.

  • E tu come doni la tua vita per Dio e in Dio?

Fonte: il blog di don Domenico | Unisciti al suo canale Telegram @annunciatedaitetti oppure clicca QUI |Visita anche il suo canale YOUTUBE


Articolo precedentedon Franco Mastrolonardo – Commento al Vangelo di oggi – 20 Maggio 2022
Articolo successivop. Giovanni Nicoli – Commento al Vangelo del 18 Maggio 2022