don Domenico Bruno – Commento al Vangelo del 19 Gennaio 2022

140

- Pubblicità -

Commento al Vangelo di Mercoledì 19 Gennaio 2022 – II settimana tempo ordinario

Commento al Vangelo del giorno a cura della dott.ssa Angela Loizzo, di don Domenico Bruno.

Link al video

Gesù è in sinagoga, di sabato. Il clima è incandescente: gli avversari sono mossi da fini malevoli, spiano il Maestro e progettano come farlo morire… proprio lui che invece vuole rivelare il volto di Dio-Misericordia.

Il problema è che tutti si soffermano sulla prescrizione mosaica, senza discernimento, senza valutazione, uccidendo la dignità della persona. Il cuore è il luogo in cui scandagliare le intenzioni per questo va custodito.

Nel comandare all’uomo di mettersi in mezzo, Gesù pone ogni uomo al centro e al vertice della sua azione di salvezza. A lui sta a cuore la dignità della persona umana, ma i farisei tacciono perché il loro cuore è impietrito.

Il vero ostacolo alla novità evangelica si chiama sclerocardia, la durezza di cuore. Solo la misericordia lo può riscaldare e purificare.

  • Il tuo cuore è indurito o è custodito?

Fonte: il blog di don Domenico | Unisciti al suo canale Telegram @annunciatedaitetti oppure clicca QUI |Visita anche il suo canale YOUTUBE

- Pubblicità -


Articolo precedentedon Franco Mastrolonardo – Commento al Vangelo di oggi – 19 Gennaio 2022
Articolo successivoSuor Maria Rosa Venturelli – Commento al Vangelo del 19 Gennaio 2022