don Domenico Bruno – Commento al Vangelo del 19 Aprile 2022

75

- Pubblicità -

Maria di Magdala. L’avevamo conosciuta che rischiava di essere lapidata, poi ha accolto l’invito del Signore a non peccare più e ha deciso di seguirlo. E ha seguito il Signore fin sotto la croce! E non è scappata.

Quando Gesù ti fa fare esperienza di salvezza e ti senti davvero toccato, non ci sono scuse che ti portano lontano dal Signore, ma scegli di seguirlo davvero, sempre e comunque. Maria è innamorata di colui che l’ha fatta sentire amata.

La conferma di questo amore arriva con l’annuncio. Dio si rivela per primo a colei che dopo averlo seguito sceglie di andare al mattino presto al sepolcro per vegliare, per prendersi cura di quel luogo di morte… e Gesù le si rivela, la Vita le si manifesta!

Maria aveva speso già troppe lacrime, ora è il momento della gioia. Lei non riconosce Gesù fin quando il Signore non la chiama per nome: Maria!

Sentirsi chiamati dalla persona amata è la voce che distingueremmo tra mille, perché non ascoltiamo con le orecchie, ma con il cuore. 

Amare Gesù e credere in Lui richiede un passaggio dai sensi al cuore, al cuore: la sede dei sentimenti, il motore della vita.

  • e tu come ami il Signore?

Fonte: il blog di don Domenico | Unisciti al suo canale Telegram @annunciatedaitetti oppure clicca QUI |Visita anche il suo canale YOUTUBE

- Pubblicità -


Articolo precedenteVangelo Daily – Lettura e Commento al Vangelo del 19 Aprile 2022
Articolo successivola Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 19 Aprile 2022