don Domenico Bruno – Commento al Vangelo del 18 Aprile 2022

87

- Pubblicità -

Commento al Vangelo di Lunedì 18 Aprile 2022 – Lunedì dell’Angelo – ottava di Pasqua

L’onnipotenza di Dio si rivela sia attraverso la risurrezione di Gesù sia attraverso il racconto tramandato nei secoli fino ad oggi, nonostante il tentativo di bloccarne la diffusione.

Dio quando vuole qualcosa, pensa davvero a tutto perché quella cosa accada.

Nel lunedì dell’angelo contempliamo l’annuncio che l’angelo dà alle donne che piene di gioia vanno dai discepoli con “gioia grande”, la stessa gioia che deve nascere in ciascun credente. La ferma consapevolezza e certezza che Gesù è risorto non deve trovare nessun ostacolo nella nostra vita. 

Gli ostacoli sono tentazioni del nemico che vuole farci fermare, abbattere e restare morti, ma Cristo ha vinto la morte, l’ha superata, ci ha salvati dalla morte e l’ha trasformata in un passaggio verso la vita eterna. 

È significativo il saluto che il Risorto fa ai discepoli che gli vanno incontro: “salute a voi”. Salute ha la radice in “salus” che significa salvezza. Gesù annuncia la salvezza, cioè ricorda che ora siamo salvi e nessuna morte può farci paura.

  • quali sono le paure che ancora hai difficoltà a trasformare in gioia?

Fonte: il blog di don Domenico | Unisciti al suo canale Telegram @annunciatedaitetti oppure clicca QUI |Visita anche il suo canale YOUTUBE

- Pubblicità -


Articolo precedentedon Franco Mastrolonardo – Commento al Vangelo di oggi – 18 Aprile 2022
Articolo successivoEnzo Bianchi – Commento al Vangelo del 18 Aprile 2022