don Domenico Bruno – Commento al Vangelo del 17 Maggio 2022

87

- Pubblicità -

Commento al Vangelo di Martedì 17 Maggio 2022 – V Settimana di Pasqua

La pace di Gesù non è come quella del mondo. Possiamo rendercene ben conto in questi tempi dove le notizie che vengono dai campi di battaglia ci lasciano l’amaro in bocca. Guerre giustificate dal fatto che servono per portare pace. Come se volessimo spegnere un incendio in un bosco gettando sopra benzina. 

La pace di Cristo è di diversa natura da quella umana. È una pace che rinfranca l’anima, che ci disseta nel momento dello sconforto. La pace di Gesù rasserena il cuore quando questo è agitato e non trova conforto in niente e nessuno. La pace di Gesù ci prende per mano e ci spinge ad essere portata a tutti. 

Affidiamoci a Dio perché il dono della sua pace può venire solo da lui ma noi dobbiamo tendergli la mano e afferrare con coraggio la pace che ci dona.

A cura di Giovanni Varuni.

Fonte: il blog di don Domenico | Unisciti al suo canale Telegram @annunciatedaitetti oppure clicca QUI |Visita anche il suo canale YOUTUBE


Articolo precedentep. Giovanni Nicoli – Commento al Vangelo del 17 Maggio 2022
Articolo successivoPaolo Curtaz – Commento al Vangelo del 17 Maggio 2022