don Domenico Bruno – Commento al Vangelo del 16 Gennaio 2022

104

- Pubblicità -

Maria suggerisce come essere felici

È ciò che succede a Cana: Gesù svela che essere felici, santi, vuol dire inebriarsi col vino nuovo dello Spirito Santo e portare frutto nella carità con creatività e sapienza. La Sapienza è il dono che ci aiuta a ripotare tutto a Dio riconoscendo che tutto è dono del suo amore. L’uomo sapiente allora sa che tutto gli è dato come dono, per farsi dono. 

Tutto ha inizio con una festa di nozze che si sta traducendo in tristezza perché manca il vino, cioè la gioia di stare insieme, di condividere un momento bello. A volte anche nella nostra vita manca qualcosa, costatiamo l’incompiutezza, l’imperfezione come quelle sei anfore di pietra. 

Allora Maria, Madre di Gesù, invita i servi a fare qualcosa. Quell’invito è anche per noi oggi, affinché impariamo come intraprendere il cammino che ci avvicina a Dio, e cioè attraverso il servizio. Allora che la festa abbia inizio anche per noi! 

  • Cosa manca al tuo cammino di santità?

Fonte: il blog di don Domenico | Unisciti al suo canale Telegram @annunciatedaitetti oppure clicca QUI |Visita anche il suo canale YOUTUBE


Articolo precedentedon Luciano Vitton Mea – Commento al Vangelo del 16 Gennaio 2022
Articolo successivop. Giovanni Nicoli – Commento al Vangelo del 15 Gennaio 2022