don Domenico Bruno – Commento al Vangelo del 10 Marzo 2019 – Lc 4, 1-13

23

Non è tutto oro ciò che luccica: lo sa bene chi vive nel deserto che non deve farsi prendere in giro dai miraggi, perché sono immaginazioni prodotte dal forte bisogno di fame, di sete, e dal grande disagio provocato dal forte calore.

La mente vede come bene ciò che non lo è. Quando siamo nel bisogno, nella prova, rischiamo di fare scelte sbagliate pur avendo come fine un fine buono. Spesso, si segue un’allucinazione che porta a perdere la giusta strada, ovvero ci fa sbagliare il percorso che conduce alla meta.

Nel deserto Gesù è tentato dal diavolo che lo attacca nei suoi bisogni (cfr Lc 4,1-13), ma il Signore non si lascia vincere, perché sa che il tentatore dice solo menzogne facendole sembrare vere…

Nella vita ci sono diversi beni, ma non tutti sono veri e possono produrre gravi conseguenze. Bisogna sapersi orientare. Come può riconoscere un cristiano ciò che è bene e ciò che non è bene fare? Solo se segue la bussola di Dio, cioè se si lascia guidare dallo Spirito Santo, proprio come ha fatto Gesù che ha preso delle decisioni cercando risposte in quello che dice la Bibbia, la Parola di Dio.

Se lo Spirito ti guida, vincerai ogni sfida!

Quando devo fare delle scelte, invoco lo Spirito Santo?
Pregherò il Padre Nostro soffermandomi su “non ci abbandonare alla tentazione”

Fonte – il blog di don Domenico

[box type=”shadow” align=”” class=”” width=””]

Lc 4, 1-13
Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Gesù, pieno di Spirito Santo, si allontanò dal Giordano ed era guidato dallo Spirito nel deserto, per quaranta giorni, tentato dal diavolo. Non mangiò nulla in quei giorni, ma quando furono terminati, ebbe fame. Allora il diavolo gli disse: «Se tu sei Figlio di Dio, di’ a questa pietra che diventi pane». Gesù gli rispose: «Sta scritto: “Non di solo pane vivrà l’uomo”».
Il diavolo lo condusse in alto, gli mostrò in un istante tutti i regni della terra e gli disse: «Ti darò tutto questo potere e la loro gloria, perché a me è stata data e io la do a chi voglio. Perciò, se ti prostrerai in adorazione dinanzi a me, tutto sarà tuo». Gesù gli rispose: «Sta scritto: “Il Signore, Dio tuo, adorerai: a lui solo renderai culto”».
Lo condusse a Gerusalemme, lo pose sul punto più alto del tempio e gli disse: «Se tu sei Figlio di Dio, gèttati giù di qui; sta scritto infatti: “Ai suoi angeli darà ordini a tuo riguardo affinché essi ti custodiscano”; e anche: “Essi ti porteranno sulle loro mani perché il tuo piede non inciampi in una pietra”». Gesù gli rispose: «È stato detto: “Non metterai alla prova il Signore Dio tuo”».
Dopo aver esaurito ogni tentazione, il diavolo si allontanò da lui fino al momento fissato.

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

[/box]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.